Per le aziende agricole e non solo ora c’è “.bio”, la registrazione costa meno di 200 euro
News e Comunicati Stampa
Giovedì 06 Novembre 2014 12:31

Domini .bio per le aziende agricoli

L’11 giugno 2014 è stata lanciata la nuova estensione “.bio”, estensione molto interessante non solo per le aziende del settore agricolo, alimentare, cosmetico, fitoterapico dedicate all’agricoltura biologica e/o alla vendita di prodotti biologici, ma anche per tutte quelle aziende operanti in settori di mercato in cui l’espressione “bio” abbia un particolare significato come, ad esempio, il settore delle biotecnologie, della biochimica, della bioingegneria, della biologia e delle biografie e autobiografie. 

L’estensione “.bio” è registrabile da tutti. 

La policy del “.bio” ha previsto particolari requisiti solo per le aziende operanti nel settore agricolo e alimentare quali produttori, trasformatori o rivenditori.

In tal caso, la registrazione di un dominio .bio è condizionata al rispetto di determinati termini d’uso come, ad esempio, il rispetto dei principi dell’agricoltura biologica (POA) formulati dalla IFOAM (International Federation of Organic Agricolture Movements).

Per tale estensione è iniziata la fase di registrazione aperta a tutti (c.d. “General Availability”), in cui qualsiasi soggetto interessato potrà registrare il dominio “.bio”, occasione da non perdere per tutte le aziende operanti nei settori sopraindicati.

La spesa per la registrazione dei nuovi domini “.bio” è inferiore ad € 200,00.