Ercole Moroni

Prenio

Fiorista di grande talento
PREMIO "DUE VALLI ALLA CARRIERA 2014"

BIOGRAFIA
Dopo aver curato per svariate edizioni gli allestimenti floreali della Notte degli Oscar, del festival di Cannes, del Tribeca Festival di Robert De Niro, ed altri eventi per Vanity Fair, Ercole Moroni è considerato a buon titolo uno dei flower designer più apprezzati del panorama internazionale.

Tra i suoi clienti Gwyneth Paltrow, Rania di Giordania, Rothschild, firme famose come, per citarne alcune, Cartier, Gucci, Hermés, Armani, Louis Vuitton, Mont Blanc, Alexander McQueen, Laurent-Perrier. Significative le partecipazioni a importanti trasmissioni televisive di diversi paesi tra cui la ‘Celebrity Florist’ della emittente britannica ITV, le frequenti ospitate sulla Rai e le innumerevoli pagine dedicate alla sua arte nelle più affermate riviste di tutto il mondo.

Non ama essere incasellato in definizioni altisonanti, che pure spesso gli vengono attribuite dai giornali, come Maestro e Guru e di sé dice di essere un umile fiorista con il gusto del bello.

Carismatico e stravagante è riuscito farsi conoscere e apprezzare negli ambienti più esclusivi del pianeta, partendo alla volta di Londra dal piccolissimo borgo natio, Castellaro, vicino a Senigallia.

In tasca, poche centinaia di lire, un attestato di sala bar conseguito all’Istituto Alberghiero, un’innata passione per i fiori e la forza inesauribile di un sogno.

Ercole Moroni è un cosmopolita e visionario ma con delle radici profondissime che lo ancorano alla natura, alla famiglia e alla sua terra, “tra gli alberi di ciliegio, i grappoli d’uva, la pasta fatta in casa e il profumo di mare”. Nelle Marche, in cui è nato nel 1966, torna ogni volta che può e ha voluto fortemente realizzare la sua isola felice: ‘Casa Ercole’, una splendida country house dove tiene i suoi esclusivi corsi di composizione floreale cui partecipano aspiranti designer e professionisti provenienti da ogni parte del mondo.

In questa location perfettamente recuperata rispettando ogni dettaglio della tipica architettura rurale delle Marche, si diletta nella preparazione di gustosi piatti della tradizione per i fortunati ospiti e si rigenera nell’armonia del contatto con la campagna e con i suoi affetti.

Bellezza, armonia, umiltà, dedizione e rispetto nell’approccio con la natura. Queste le parole chiave della filosofia di Ercole Moroni e il “segreto” della sua ispirazione. Tant’è che se gli si domanda qual è il fiore che preferisce, risponde che vorrebbe essere “un papavero in un campo di grano: umile, ma che si fa a riconoscere”.

Ai suoi allievi insegna, prima di tutto, che una solida base tecnica è indispensabile. “Oggi tutti corrono, s’improvvisano; a Casa Ercole, invece, ciascuno segue i suoi tempi: questo è il concetto base della mia filosofia”.

Collaborazioni a tutto campo nel mondo dello spettacolo e della moda, non hanno certo fiaccato la sua energia e la voglia di esplorare nuovi percorsi creativi e tra i sogni nel cassetto, c’è quello di condurre una trasmissione televisiva sull’arte di arredare, senza mai trascurare le dolci serate
nella sua casa nella campagna marchigiana cucinando per la mamma e gli amici più cari.