Alfonso Benvenuto

Professore e Dirigente scolastico
PREMIO "DUE VALLI ALLA CARRIERA" 2008


Dal 1968 al 2008 la carriera scolastica di Alfonso Benvenuto è trascorsa al "Panzini" di Senigallia.

La sua presenza ha caratterizzato la costante crescita dell'Istituto, divenuto in breve tempo un punto di riferimento nazionale ed internazionale. Grazie all'impegno di Benvenuto, non solo è stata costituita la rete nazionale fra tutti gli Istituti Alberghieri italiani, ma è nata l'AEHT (l'Association Européenne des Ecoles d'Hotellerie et de Tourisme che ha sede a Luxemburg): tale rete è riuscita a mettere in comunicazione tra loro i sistemi scolastici di 40 Paesi e 430 scuole turistiche e alberghiere.

Per meriti scolastici Alfonso Benvenuto ha ottenuto il Cavalierato al merito della Repubblica (giugno 1986) e della Commenda.

Alfonso Benvenuto per un lungo periodo ha svolto una brillante attività giornalistica e per quattro anni è stato Consigliere Comunale presso il Comune di Senigallia.

BIOGRAFIA
Nato a Corigliano Calabro, risiede a Senigallia dal 1962. Laureato in Economia e Commercio, dal 1968 è stato docente di Amministrazione Alberghiera presso l'Istituto Alberghiero "A. Panzini" di Senigallia.

È stato docente di corsi abilitanti e per sette anni, ha svolto il ruolo di vice preside. Nel 1982, ha vinto il concorso nazionale ed è diventato Dirigente Scolastico dell'Istituto. Dal 1968 al 1990 ha ricoperto cariche pubbliche e di consigliere comunale a Senigallia (1990-1994). Nel 1986 il Presidente della Repubblica Francesco Cossiga gli conferisce l'Onorificenza di "Cavaliere al merito della Repubblica Italiana" per meriti scolastici.

Dal 1988 al 1990 ha rappresentato le Scuole alberghiere italiane in seno all'AEHT, organismo associativo che raduna le scuole alberghiere e del turismo dell'Unione Europea e dell'Est europeo.

Nel 2000, a Berlino, viene eletto nello stesso organismo con carica di Vice Presidente effettivo, e nel 2003, a Copenhagen è designato, all'unanimità dei rappresentanti nazionali dei Paesi membri, Presidente europeo dell'importante organismo scolastico.

Il 2 giugno 1995 riceve l'Onorificenza di "Commendatore al merito della Repubblica Italiana" per meriti di lavoro nella Scuola a firma del Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro. Nello stesso anno è designato Accademico della Accademia della Cucina Italiana.
Dal 1988, ha partecipato alle sperimentazioni della scuola italiana, con il "Progetto '92", poi con il "Progetto 2002".

Ha attivato, progettato e coordinato decine di progetti formativi per conto del Ministero della Pubblica Istruzione.

Ha attivato e coordinato la partecipazione del proprio Istituto in progetti europei quali "Petra", "In lingua", "Leonardo", "Socrates", "Arion".

Grazie alla sua conoscenza delle tematiche sociali e relazionali, ha affrontato e risolto, all'interno dell'Istituto, le problematiche legate al fenomeno delle immigrazioni di giovani ed adulti provenienti dai più disperati Paesi del mondo, consentendo l'apprendimento della lingua italiana e favorendo l'inserimento di questi giovani nel mondo del lavoro.