Adriano Rossellini

Premio Due Valli alla Carriera 2011 consegnato ad Adriano Rossellini

Magistrato e uomo di cultura
PREMIO "DUE VALLI ALLA CARRIERA" 2011


BIOGRAFIA
Adriano Rosellini, nato a Senigallia il 12 maggio del 1936, a soli ventidue anni si è laureato in giurisprudenza a Roma, a pieni voti.
Negli anni 1959-1960 ha frequentato a Roma la Scuola di Perfezionamento in Filosofia del Diritto.

Nel 1962 ha superato con successo tutte le prove di esame per Avvocatura e quelle di concorso per Archivi Notarili e Magistratura.
Nel 1963 ha ricevuto la nomina di magistrato ordinario ed ha percorso, in trent'anni, la carriera magistratuale, pervenendo al grado di Presidente di Sezione della Corte di Cassazione.

Dal 1976 al 1989, per 13 anni, ha ricoperto le seguenti funzioni:
- Pretore di Senigallia, Ancona, Recanati, Camerino.
- Ha ricoperto la carica di Giudice del Tribunale per Minorenni di Ancona e Procuratore della Repubblica di Terni.
- Per circa 15 anni ha fatto parte del Gruppo di Esperti dell'Ufficio legislativo della Regione Marche ed ha partecipato all'elaborazione del primo Statuto regionale (Commissione Statuto 1970-71; Gruppo di esperti 1972-'88).

Nel 1973 ha conseguito l'idoneità nel concorso per titoli a Consigliere nei TAR per la prima provvista di personale dei neo istituiti Tribunali Amministrativi.

Dal 1992 al 1996 è stato consulente del Presidente e dell'Ufficio di presidenza del Consiglio regionale della Regione Marche.
Ha insegnato materie giuridiche quale professore presso l'Università di Ancona.
Dal 1981 al 1985 ha tenuto corsi per segretari comunali e segretari generali organizzati dalla Facoltà di Economia e Commercio di Ancona e dalle Prefetture di Ancona, Macerata, Ascoli Piceno e Terni.

È stato relatore in importanti pubblicazioni, corsi di aggiornamento e convegni.
Dal 2001 al 2003 è stato consulente giuridico dell'Azienda ospedaliera San Salvatore di Pesaro.
Dal 1996 fino al maggio del 2011 è stato Presidente di Sezione della Commissione Tributaria Provinciale di Ancona.

Collocato a riposo su sua domanda, nel 1997 ha dato vita alla "Fondazione Rosellini per la letteratura popolare", una ONLUS che nel settore della conservazione e valorizzazione dei beni culturali è oggi riconosciuta fra le più autorevoli e attive in Italia.